Responsabilità del ginecologo e danno da prematura induzione del parto

di Francesca Cerea -
Con la sentenza in commento il Tribunale di Lecce viene ad occuparsi di un caso di malpractice medica riguardante una Struttura sanitaria e un ginecologo ivi operante. Nel caso di specie una donna giunta al termine della gravidanza veniva ricoverata e sottoposta a due manovre di induzione farmacologica del parto a seguito delle quali si verificava la rottura dell’utero. Ne derivava la necessità di procedere ad un parto cesareo d’urgenza a seguito del quale la paziente dava alla luce una neonata viva ma poco vitale e con gravi problemi respiratori, che ne rendevano necessario il trasferimento presso altra Struttura dotata di terapia intensiva neonatale. Dopo tredici gi...