La prova del nesso di causa ai fini del risarcimento del danno biologico e da lesione del consenso informato

di Nadia Busca -
Il Tribunale di Lecce, con sentenza del 29 aprile 2021, si è pronunciato sul tema dell’onere probatorio gravante in capo al paziente che denunci l’insorgenza di una nuova malattia postoperatoria e la lesione del diritto al consenso informato. Nel caso di specie il paziente, dopo essere stato sottoposto ad un intervento chirurgico di ernioplastica inguinale, ha riportato un’impotenza sessuale e, ritenendo tale problematica connessa alla malpractice dei sanitari, ha agito nei confronti dell’ASL per sentirla condannare al risarcimento del danno patito, a titolo di danno biologico e di danno da mancato consenso informato. I giudici di prime cure, conformandosi al consolidato or...