Condanna del medico al risarcimento del danno per condotta imperita e negligente nel corso dell’intervento chirurgico

di Chiara Paris -
Con sentenza n. 4277 del 16 febbraio 2024, la Corte di Cassazione rigetta il ricorso proposto da un chirurgo avverso la sentenza emessa dalla Corte d’appello che, confermando la decisione di primo grado, l’aveva condannato a risarcire i danni patiti da una paziente a seguito di un intervento chirurgico. Nel caso di specie, la paziente, durante un intervento di cistopessi, riportava una lesione iatrogena dell’uretere di tipo indiretto. Sebbene al riscontro di tale lesione fosse stato disposto il suo immediato trasferimento in altro ospedale specializzato in ambito urologico, i trattamenti chirurgici eseguiti non si rivelavano risolutivi, ma forieri di ulteriori complicanze. In particola...