Anche il consulto specialistico crea responsabilità da contatto sociale

di Redazione -
Il medico che, all’interno di una struttura sanitaria ospedaliera, venga chiamato per un consulto specialistico, ha gli stessi doveri professionali del medico che ha in carico il paziente presso un determinato reparto, sicché non può esimersi da responsabilità adducendo di essere stato chiamato solo per valutare una specifica situazione, dovendo fare – in virtù del cd. “contatto sociale” – tutto ciò che è nelle sue capacità per la salvaguardia dell’integrità del paziente. Dunque, l’obbligo di diligenza che grava su ciascun componente dell’equipe medica concerne non solo le specifiche mansioni a lui affidate, ma anche il controllo sull’operato e sugli errori altrui che siano evidenti e non...