Il Tribunale di Milano conferma il suo orientamento circa l’applicazione della legge Gelli oltre il tempus regit actum: la questione rimane aperta

di Roberta Victoria Nucci -
La sentenza in oggetto argomenta le ragioni che giustificano l’applicazione retroattiva della legge n. 24/2017 in un caso di responsabilità di un libero professionista che abbia provocato danni permanenti ad un paziente inferiori al 10%, con conseguente possibilità di dare applicazione alle tabelle previste dagli artt. 138 e 139 c. ass., sebbene i fatti fonte di responsabilità si fossero già verificati prima dell’entrata in vigore della legge stessa. La nota prende in esame i differenti orientamenti in tema di applicazione retroattiva della l. n. 24/2017, evidenziandone ragioni e criticità. The judgement examines the reasons for a retroactive application of law no. 24/2017...