Senza certezza del nesso causale tra evento avverso e condotta del medico, nessuna condanna

di Redazione -
Senza certezza del nesso causale tra evento avverso e condotta del medico, nessuna condanna. Annullata la condanna di due medici per omicidio colposo perché per poter affermare che un evento lesivo è stato provocato dalla condotta omissiva del medico è indispensabile un alto grado di credibilità razionale. Se c’è il ragionamento dubbio, il medico non può essere condannato. Cass. pen_n. 24922_2019