Responsabilità della struttura sanitaria: diagnosi rivelatasi ex post errata non sempre significa inadempimento.

di Federica Barone -
Il Tribunale di Milano, con la sentenza in commento, è tornato a pronunciarsi in tema di responsabilità della struttura sanitaria predisponendo un interessante vademecum in materia di nesso causale e di consenso informato. L’attrice citava in giudizio l’ospedale convenuto per inadempimento conseguente all’errata lettura di una biopsia muscolare a cagione della quale si sarebbero consumati, ai suoi danni, patimenti psichici dovuti alla diagnosi non corretta di malattia neurodegenerativa; la signora lamentava, inoltre, una generica inosservanza del dovere di informazione gravante sul personale sanitario. Nel giugno ’97 la creditrice si rivolgeva ad una struttura ospedaliera a...