Procedure per il trattamento sanitario obbligatorio: limiti e aporie

di Redazione -
Una recente indagine condotta presso l'Ufficio del Giudice Tutelare di Roma conferma le aree critiche che persistono nelle procedure del TSO. "Oltre l '85% dei certificati di proposta di TSO non menzionava esplicitamente le questioni relative all'aderenza alle cure, che è il secondo criterio richiesto (rifiuto del trattamento) e fino al 7,3% delle proposte non era adeguatamente motivato. Tuttavia, solo il 0,8% dei casi non è stato convalidato dal giudice tutelare... il basso tasso di procedure non convalidate dal giudice tutelare, suggerisce una possibile limitazione di questa forma di garanzia".