Prendere sul serio il problema della “capacità” del paziente dopo la l. n. 219/2017

di Mariassunta Piccinni -

Il contributo individua le regole sulla capacità nell’ambito della l. n. 219/2017 in materia di consenso informato e DAT, con l’obiettivo di facilitare un dialogo costruttivo tra professionisti sanitari e giuristi impegnati nell’attuazione dei precetti normativi. L’a., proposto una sorta di glossario sulle categorie giuridiche retrostanti, sostiene la tesi per cui sia possibile un’interpretazione della l. n. 219 che dia risposte adeguate al problema della capacità per le decisioni sulla propria salute. La questione individuata come cruciale è quella dei criteri di accertamento della capacità decisionale del paziente. 

Non possiedi l'account? Abbonati qui