Le Sezioni Unite della Cassazione affermano il diritto a un’adeguata remunerazione per i medici specializzandi tra il 1983 e il 1990

di Stefano Corso -
La Corte di Cassazione, Sezioni Unite civili, si è pronunciata, con sentenza 31 luglio 2018, n. 20348, sulla remunerazione dei medici specializzandi. Nel caso di specie, la Corte d’appello di Palermo, con la sentenza n. 1342 del 2012, in riforma della pronuncia del giudice di prime cure, accoglieva nei confronti della Presidenza del Consiglio dei Ministri la domanda, proposta da alcuni medici specialisti, volta ad ottenere la condanna, in via principale, al pagamento della "adeguata retribuzione" prescritta dalle direttive CEE (nn. 362 e 363 del 1975 modificate dalla n. 76 del 1982) per la frequenza negli anni dal 1982 al 1990 dei corsi di specializzazione, o in via subordinata al risa...