La responsabilità dell’ente nei confronti del paziente ha natura contrattuale, con tutte le conseguenze sulla ripartizione dell’onere della prova

di Redazione -
Il rapporto che si instaura tra paziente ed ente ospedaliero (o casa di cura) ha la sua fonte in un atipico contratto a prestazioni corrispettive con effetti protettivi nei confronti del terzo, a cui, a fronte dell’obbligazione al pagamento del corrispettivo (che ben può essere adempiuto dal paziente, dall’assicurazione, dal servizio sanitario nazionale o da altro ente), insorgono a carico della casa di cura o dell’ente, accanto a quelli di tipo “latu sensu” alberghieri, obblighi di messa a disposizione del personale medico ausiliario, del personale paramedico e dell’apprestamento di tutte le attrezzature necessarie, anche in vista di eventuali...