La prova del nesso causale è essenziale ai fini del procedimento civile inerente responsabilità sanitaria

di Redazione -
Se il paziente, attivatosi nei confronti del medico, non prova in giudizio il nesso di causa, rischia il rigetto del ricorso. È noto che l'onere della prova incombente sull'attore e più agevole nell'ambito della responsabilità contrattuale, dovendo l'attore limitarsi ad allegare l'inadempimento della controparte, mentre spetta a quest'ultima dimostrare l'avvenuto adempimento, in conformità con il canone di diligenza ex art. 1176 c.c., ovvero che l'inadempimento e stato determinato da impossibilita della prestazione derivante da causa a lui non imputabile ai sensi dell'art. 1218 c.c..In ogni caso, anche nell'ambito della responsabilità contrattuale, cosi come spetta sempre e comunque all'a...