Il giudice romano sulla responsabilità della struttura sanitaria e la mancata prova dell’inadempimento

di Francesca Cerea -
Con sentenza n. 5455 del 25.03.2020 il Tribunale di Roma è chiamato ad occuparsi di una vicenda in materia di responsabilità della struttura sanitaria. Una donna si sottoponeva al prelievo di dieci ovociti al fine di procedere ad un intervento di inseminazione artificiale. Due di questi, una volta fecondati, producevano due embrioni di ottima qualità che venivano impiantati nella paziente causandone la gravidanza, interrottasi però poco dopo. I rimanenti otto ovociti venivano congelati per un successivo utilizzo. A fronte della supposta difettosa conservazione di tali ovociti, appresa dai coniugi sulla base di confidenze del personale della clinica, la donna effettuava un nuovo preliev...