Il contratto di Ulisse. Costruzioni giuridiche e tutela costituzionale del sofferente psichico

di Stefano Rossi -
Il dibattito in merito al consenso informato ha posto la necessità di ridefinire la relazione terapeutica e il concetto di capacità del paziente di assumere decisioni in ordine alla propria salute. Con questo articolo proponiamo di analizzare il “contratto di Ulisse” o le “direttive psichiatriche anticipate”. Con esse ci si riferisce alle volontà che una persona con disturbi psichici esprime in merito ai trattamenti ai quali vuole o non vuole essere sottoposto nel caso in cui fosse impossibilitato a esprimere il proprio consenso. In tale contesto la questione critica attiene al grado di capacità della persona e alla vincolatività delle direttive anticipate a fronte della necessità di sott...