Il consenso deve essere effettivo non pre-stampato

di Redazione -

La Cassazione torna sul consenso informato. La firma sul modulo prestampato non è sufficiente. Il paziente deve essere informato nel dettaglio dei rischi dell’intervento e non attraverso format generici sui rischi dell’operazione. E non è il malato a dover provare che non si sarebbe sottoposto all’intervento riparatorio se adeguatamente informato.

Cass 23328 – 2019