Condotte omissive e accertamento del nesso causale

di Roberta Piazzini Albani -
Un aviere in servizio militare di leva aziona una pretesa di danno nei confronti del Ministero della Difesa, della Usl territorialmente competente, nonché del medico militare adducendo che il medico militare non avrebbe diagnosticato correttamente la patologia di cui egli soffriva, con conseguente necessità di intervento chirurgico d’urgenza per “peritonite da appendicite acuta gangrenosa”, a cui seguiva il coma, con pericolo di vita. La Corte di cassazione affronta, in particolare, la questione relativa al ruolo assunto dalla condotta imperita del medico anestesista nel corso dell’intervento chirurgico e, in particolare, la verifica del nesso causale tra tale condotta e l’eve...