Cassazione, le leggi scientifiche e responsabilità penale del sanitario

di Redazione -
La Cassazione chiarisce i criteri da considerare nella valutazione dei requisiti di colpevolezza nella responsabilità sanitaria: il nesso di casualità tra la condotta di un medico e il danno lamentato dal paziente si identificano in base a “leggi scientifiche” che per la Cassazione hanno quattro requisiti per essere tali: la generalità, la controllabilità, il grado di conferma, l'accettazione da parte della comunità scientifica internazionale. Sulla base di questi principi la Cassazione ha confermato l'assoluzione in primo e secondo grado di alcuni medici accusati di aver provocato la morte di una paziente.